La Federazione Italiana ADOCES - Onlus

 

Nel 1987 a Cagliari, in Sardegna, è nata la prima Associazione italiana di donatori di midollo osseo, A.D.M.O. SARDEGNA, con l’obiettivo di promuovere la cultura della solidarietà e del servizio in favore dei malati e di incentivare la donazione di midollo attraverso un’azione continua e capillare in tutto il territorio.

Due anni dopo viene fondato il Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (internazionalmente noto come Italian Bone Marrow Donor Registry o IBMDR).

Nel Registro nazionale (collegato al Registro mondiale dei donatori di midollo osseo e di cellule staminali emopoietiche, BMDW) confluiscono i dati di tutti i potenziali donatori non consanguinei che, volontariamente e consapevolmente, acconsentono a donare le proprie cellule staminali emopoietiche in favore di pazienti italiani ed esteri.

In pratica, il Registro Italiano, grazie alle attività delle Associazioni di volontariato dei donatori di midollo osseo, coordina le attività dei Registri regionali e promuove la ricerca computerizzata di donatori non consanguinei.

A partire dal 2005 tre Associazioni, ADMO Sardegna, ADOCES Veneto e doMos Basilicata, tutte impegnate attivamente nel settore della donazione di cellule staminali emopoietiche, hanno iniziato una sempre più intensa collaborazione allo scopo di promuovere una Federazione nazionale in grado di:

E così il 25 febbraio 2007, a Verona, tra i rappresentanti legali delle Associazioni ADMO Sardegna (prof. Licinio Contu), Adoces Veneto (Giovanni Cacciatori) e doMos Basilicata (Rosa Viola) è stata costituita la “FEDERAZIONE ITALIANA ASSOCIAZIONI DONATORI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE–ONLUS”, in sigla “FEDERAZIONE ITALIANA ADOCES–ONLUS”.